In relazione all’ordinanza del Ministero della Salute del 15 Gennaio 2021 , che pone l’Emilia-Romagna in zona arancione, si conferma che:

La pesca sportiva si può esercitare solo all’interno del proprio Comune di residenza.

Non sono previste altre deroghe.


Dal sito della Regione Emilia Romagna si evince quanto segue:

È possibile praticare la pesca sportiva/ricreativa e, in caso affermativo, è possibile farlo fuori dal Comune di residenza?

Il D.P.C.M. consente lo svolgimento di attività sportive, tra le quali rientra anche la pesca sportiva/ricreativa, purché la stessa sia praticata nel Comune di Residenza.
La classificazione in zona arancione, infatti, prevede il “divieto di entrare e uscire da una regione e da un comune diverso dal proprio salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel comune di residenza” e la pesca sportiva/ricreativa non rientra in alcuna delle categorie previste dall’Art. 2, comma 4., lett. b), del D.P.C.M. 14/01/2021 atte a giustificare gli spostamenti oltre i confini comunali, essendo riconducibile ad una “attività sportiva”.

Questo può essere visualizzato anche a questa pagina di Faq del Governo Italiano:
http://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638#zone

PARTECIPA ALLA CONVERSAZIONE

Commenti

  • Sandro 19 Gennaio 2021, 11:51

    Ma nel mio caso che nel mio piccolo comune non ci sono laghetti di pesca posso andare a pescare in un’altro comune?

    Rispondi
    • Antonio Rivi 21 Gennaio 2021, 13:21

      Le FAQ del Governo non prevedono questo.

      Rispondi
  • Marzio 20 Gennaio 2021, 5:49

    Buongiorno, io non capisco come mai i ciclisti possano percorrere vari chilometri anche in gruppo, spostandosi in vari comuni, mentre noi pescatori sportivi non possiamo andare a pescare individualmente e con il proprio mezzo, nelle vicine zone marine.

    Rispondi